11 Settembre 2018

Zampirone , siete mai riusciti a non romperlo?

zampirone

Siamo alla fine della stagione estiva , ma la compagnia delle zanzare non vuole saperne di abbandonarci e in questo periodo sono agguerrita più che mai. Chi di voi , per difendersi dalle fastidiose punture, non hai mai aperto una confezione di zampirone ? credo un po’ tutti, avete fatto caso che ogni busta ne contiene due e sono completamente attaccati l’uno all’altro, ecco qui  arriva la difficoltà : dividerli. Nel mentre il fastidioso insetto vi sta attaccando gambe, braccia, faccia e qualunque superficie di pelle scoperta, siete intenti alla delicata separazione , un intervento di microchirurgia delicatissimo, una sfida alla perfezione , iniziate dal centro e quando sembra che ce l’abbiate fatta , uno schiok rompe quell’attimo di felicità ritrovandosi con mille pezzetti in mano. Risultato , una quantità devastante di punture e il sistema nervoso messo a dura prova , inizierete a dare fuoco ai rimasugli rimasti che dureranno pochi minuti senza fare il loro effetto. Allora voglia darvi utili consigli per aprirli senza romperli :

° Iniziate dai bordi esterni degli zampironi nella parte inferiore, facendo una leggera pressione con le dita, in modo che si possano staccare;

°seguite  il percorso a spirale verso il centro, dove le estremità sono di spessore maggiore per poterle applicare sul piccolo supporto metallico con base per posizionare lo zampirone quando acceso .

° mantente la calma ed eseguite  il tutto con attenzione e delicatezza.

Chissà se Gio Batta, è così che lo chiamavano gli amici, all’anagrafe Gian Battista Zampironi , inventore nel 1859 dello zampirone, aveva pensato a questo fastidioso problema , quando iniziò a produrre nel suo laboratorio di Mestre la Zampirina, in pratica una polvere di piretro della Dalmazia, e del piroconofobo poi denominato fidibus insettifugo che uccide gli insetti agendo sul loro sistema nervoso. Noi di Cdl sempre operativi, offriamo servizi di disinfestazione duraturi e garantiti, siamo sempre in continuo aggiornamento e con l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, contattaci per un preventivo e un sopralluogo gratuito.

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

tarlo, capricorno delle travature, disnfestazione tarli, fumigazione

Natale con i tarli

Ed eccoci qua arrivati finalmente alle festività natalizie, quest’anno con una grande ed entusiasmante novità : finalmente la vecchia casa di campagna dei nonni era stata ristrutturata e potevamo trascorerci le vacanze. Macchina carica, famiglia al completo partiamo per questo piccolo trasferimento di dimora che durerà fino all’Epifania, finalmente...

le formiche, illustrazione, oblo creature

IN FILA PER UNO COL RESTO DI ZERO

in fila per uno col resto di zero, già è così che piano piano le vediamo sfilare in modo organizzato, ordinato, ognuna programmata per il proprio compito dritte all’obbiettivo finale. Lungo il muro, in salite vertiginose o in discese mozzafiato, sfidando le leggi gravitazionali, sono loro le Formiche. Reperiscono...