15 maggio 2017

Andiamo a comandare . 4 profili del guerrigliero antizanzare

pianta carnivora robotizzata con sensore cattura zanzare

pianta carnivora robotizzata con sensore cattura zanzare

L’estate è alle porte e i tormentoni musicali sono pronti a partire. Fresca fresca di oggi la notizia di un sodalizio artistico tra Fabio Rovazzi (Andiamo a Comandare e Tutto Molto Interessante) e l’intramontabile nazional popolare Gianni Morandi, è ancora tutto segreto tranne il titolo  “Volare” , direte titolo copiato, eh no la famosa canzone cantata da Modugno si intitolava “Nel blu dipinto di Blu“; quindi attendiamo ansiosi di sapere quale sarà il ritornello che segnerà l’estate 2017.Parlando di tormentoni , mode , stili di vita ed enjoy vari, citando Gianluca Vacchi, abbiamo voluto dare uno sguardo ai 4 profili dei guerriglieri antizanzare, che anche loro con il loro stile, segneranno l’estate 2017. Bene partiamo!

  1. LO ZEN. il soggetto in questione mostra una calma invidiabile, ha deciso di combattere la lotta alle zanzare restandosene fermo e immobile. La sua filosofia è quella dell’attesa, confida nella stanchezza dell’insetto ed è convinto che mantenendo questo comportamento, il proprio sangue prenda un gusto neutro e quindi poco appetibile. Riesce a farsi pungere un numero ilimitato di volte senza mai emettere un suono, senza mai lasciarsi andare in movimenti inconsulti. Caratteristica principale , tenta continuamente di convicere altri umani , che quella sia la strada giusta per tenere lontane le zanzare.il suo mantra: mai grattarsi il pinzo. Ad oggi non è stato mai accertato che questa tecnica funzioni, una cosa è certa lascia molti segni.Strano che Gabbani non lo abbia citato in Occidentali’s Karma
  2. IL TATTICO. Lo potremmo definire anche il tecnico, passa intere giornate a documentarsi e studiare tecniche mezzi e metodologie varie per combttere le zanzare. Non crede assolutamente che questi insetti siano in maggioranza  e che in un secolo possano arrivare a 700 generazioni contro 4 dell’uomo. Crea infusi, coltiva piante,fan scatenato della Catambra,si muove circospetto nella notte alla ricerca di covi di zanzare. Costrusice trappole amatoriali seguendo tutorial su internet,la più famosa : la trappola antizanzare ricavata da una bottiglia di plastica. Partecipa a dei forum sull’argomento zanzare ed è sempre alla ricerca di nuove soluzioni. Difficilmente viene punto, perchè si cosparge di unguenti dalla mattina alla sera. Dorme con le finestre chiuse anche in piena estate.
  3. IL GUERRIERO.  soggetto molto particolare, di solito è sempre un tipo molto tranquillo nella vita quotidiana diurna , ma come arriva l’imbrunire , sente minacciata la propria tranquillità dalle zanzare. Ha un vero e proprio aresenale, al primo ronzio sospetto con un sistema collaudato, fa scattare una serie di lampade antizanzare ed inizia il concerto di sfrigolio di insetti, mentre lui è intento ad accendere zampironi e a spruzzare insetticidi. Munito di marchingegni di ultima generazioni come la Fly Gun , una pistola a molla che lancia proiettili di plastica, per colpire le zanzare su  superifici piatte , tipo i muri, si narra che qualcuno sia riuscito  a colpirle al volo. L’attrezzo più originale che abbiamo visto con i nostri occhi è la Venus Fly Trap, una pianta carnivora meccanica,ma quando il gioco si fa duro e la classica ciabatta non gli da piu soddisfazione, il guerriero imbraccia il potentissimo Fly Goodbye, un potentissimo fucile ad aria  che riesce a catturare , aspirandolo , l’insetto. Soffre di insonnia e come viene punto si mette in trincea ed inizia la sua battaglia, difficilmente si arrende.
  4. IL POSSEDUTO. Tra tutti il soggetto più coreografico. Attua delle vere e proprie coregorafie per scacciare le zanzare, all’inizio tenta con dei microgesti per poi sfociare in veri e propri balzi , muovendo all’unisono gambe braccia  testa collo  e tutto quello che può. Non sopporta di essere punto, ma viene punto regolarmente. Si prende a schiaffi in pubblico ed è bersaglio anche di amici e conoscenti , che lo infastidiscono con piccolli rametti e foglie a simulare insetti. inutile dirvi che la notte non dorme, si rifugia sotto le lenzuola, simulando una protezione tipo sacco. Si calma al sorgere del sole. Non crede nel potere di deterrenti come zampironi e unguenti vari. Mantiene la forma fisicia ed è un ottimo ballerino.

Siamo sicuri che ognuno di noi, anche per pochi istanti nella sua vita , ha impersonato uno di questi profili. Mentre ci pensate vi consigliamo di chiamare il nostro desk operativo che vi saprà darvi consigli utili e se volete vi possiamo proporre un preventivo e un sopralluogo gratuito per affrontare il problema. Questo è il momento giusto per contattarci, Cdl mette a disposizione un team tecnico di elevata professionalità e trattamenti non invasivi e non nocivi, oltre ad impianti fissi.

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

le formiche, illustrazione, oblo creature

IN FILA PER UNO COL RESTO DI ZERO

in fila per uno col resto di zero, già è così che piano piano le vediamo sfilare in modo organizzato, ordinato, ognuna programmata per il proprio compito dritte all’obbiettivo finale. Lungo il muro, in salite vertiginose o in discese mozzafiato, sfidando le leggi gravitazionali, sono loro le Formiche. Reperiscono...

oroscopo degli insetti

Oroscopo, Zanzare,Blatte & C

Oroscopo, Zanzare,Blatte & C .Non sempre consideriamo il fatto che l’essere umano, nell’antichità doveva fare i conti con vento, caldo , freddo, siccità e tutta una serie di problematiche che la natura gli metteva davanti. Oggi affronta con non curanza , lunghe distanze ed eventi atmosferici avversi, per questo...

index

CDL aderisce alla Giornata Mondiale della Sensibilizzazione alla Disinfestazione.

La disinfestazione al giorno d’oggi va vista sotto un’ottica di salute. In tutto il mondo oggi viene promossa la Giornata mondiale della sensibilizzazione alla disinfestazione, promossa a CPCA, FAOPMA, NPMA e CEPA. l’intento è quello di creare informazione e sensibilizzare gli abitanti  di tutto il mondo riguardo le tecniche...