24 aprile 2017

4 SOLUZIONI FAI DA TE PER TENERE LONTANE LE ZANZARE

Ancora queste temperature basse primaverili tengono lontane le zanzare dalle nostre notti, ma in un attimo ce le ritorviamo in casa con il loro ronzio e le loro punture fastidiose. Il Centro Disinfestazione Livornese vi svela dei metodi fai da te per arginare il problema Zanzare. Iniziamo col dire che avere buon abitudini non fa mai male, come lo stare attenti a non lasciare ristagni d’ acqua nei sottovasi, nei secci o in contenitori , sono ambiente ideali per la proliferazione delle larve della zanzara. Noi di Cdl abbiamo deciso di darvi 4 rimedi per tenere lontano questo fastidioso ma utile insetto vediamoli:

1 COLTIVARE UNA PIANTA ANTIZANZARA

tra le piante più facili da coltivare vi segnaliamo Agerato (Ageratum houstonianum) dai fiori azzuri , predilige un ‘esposizione al sole pieno e non richiede terreni partiolarmente fertili, anche un vaso sulla terrazza può andar bene, le sue foglie possono essere schiacciate per aumentare l’efficacia dell’odore, sconsigliato vivamente l’uso sulla pelle. L’Erba Gatta ( Nepete Cataria), efficace repellente naturale, sconsigliata a chi ha gatti in casa, facile da coltivare, richiede poche cure, è ancora allo studio se sia il suo odore o la sua forza irritante a tenere lontane le zanzare. Aumenta il suo potere se utilizzate direttamente sulla pelle.

2 ALLEVARE PICCOLI RETTILI COME LUCERTOLE E GECHI

Già un metodo bizzarro ma sicuramente efficace , considerato il fatto che questi piccoli rettili sono ghiotti di zanzare , quindi se disponete di un area verde , potete tranquillamente farlo garantendo una tranquillità alla vostra casa. Attenzione in Italia è vietato allevare lucertole in cattività, quindi dovrete farlo in modo selvatico, abituadole a venire a mangiare nel vostro giardino . Consigli sono ghiotte di insetti e larve ma non disdegnano di qualche frutto dolce e maturo, mela, mora e ananas su tutti. se volete saperene di più qui tutte le info

3 TRAPPOLA ANTIZANZARE ARTIGIANALE

Se avete la passione del fai da te e dell’art attack armatevi di un taglierino,  una bottiglia di plastica , un cartonicno nero , del lievito e del nastro adesivo. Tagliate il collo della bottiglia orizzontalemente, scaldate dell’acqua e mescolatela allo zucchero, finchè non si sarà sciolto, versate l’acqua nella parte inferiore della bottiglia a questo punto aggiungete il lievito  senza mescolarlo in modo che la reazione chimica duri di più, ciò produce CO2. Posizionare la parte tagliata della bottiglia , nella metà  con l’acqua , in modo da formare un imbuto, sigillate con un nastro adesivo intorno ai bordi e rivestite con il cartoncino nero l’intera bottiglia, senza coprire la parte superiore. Posizionare la trappola in un luogo buio ed umido , dopo due settimane togliere il cartoncino nero per vedere il risultato. Se volete seguire passo passo la costruzione seguite questa utilissima guida.

4. LA CASETTA DEI PIPISTRELLI

Una soluzione alla moda può essere anche quella di “affittare” una Bat Box ad un pipistrello o ospitare una famiglia di pipistrelli. questi mammiferi volanti possono mangiarsi  fino a 2000 zanzare in una sola notte. Sono piccole casette in legno che possiamo autocostruirci , qui le istruzioni date dall’Università di Firenze oppure acquistare una Bat Box già assemblata nei negozi di bricolage oppure basta cercare bat box con Google.il momento migliore per darle in locazione ai pipistrelli è tra marzo e maggio , quando escono dal letargo , basta appenderla a 4 metri di altezza evitando superifici con lamiere o troppo esposte alla luce artificiale altrimewnti non riconoscerebbero il crepuscolo. Fondamentale non posizionate la Bat Box in una zona di passaggio perchè anche i pipistrelli hanno la toilette in plein air. Quindi non vi resta che applicarvi ed attendere i potenziali inquilini.

Nell’attesa noi di Cdl vi consigliamo anche di contattarci per una consulenza ed un preventivo gratuito, questo è il miglior momento per farlo i nostri trattamenti non sono ne invasivi ne nocivi. Una programmazione attenta vi farà godere i vostri spazi senza condividerli con le zaznzare. CONTATTACI ADESSO

mosquitos-seamless-pattern-insect-wallpaper-blue-sky-background-incest-34958968

 

 

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

fly-goodbye-bug-vacuum-gun-catturazanzare fai da te5

3 armi catturazanzare fai da te

Girovagando sulla rete sempre in ricerca di nuovi aggiornamenti, ci siamo immbattuti in una serie di rimedi sperimentali o meno, catturazanzare fai da te. Le zaqnzare ad oggi sono l’insetto che miete più vittime al mondo, non tanto per la  loro aggressività o per il loro morso, ma per...

Robot anti zanzare

Andiamo a comandare . 4 profili del guerrigliero antizanzare

L’estate è alle porte e i tormentoni musicali sono pronti a partire. Fresca fresca di oggi la notizia di un sodalizio artistico tra Fabio Rovazzi (Andiamo a Comandare e Tutto Molto Interessante) e l’intramontabile nazional popolare Gianni Morandi, è ancora tutto segreto tranne il titolo  “Volare” , direte titolo copiato,...

le formiche, illustrazione, oblo creature

IN FILA PER UNO COL RESTO DI ZERO

in fila per uno col resto di zero, già è così che piano piano le vediamo sfilare in modo organizzato, ordinato, ognuna programmata per il proprio compito dritte all’obbiettivo finale. Lungo il muro, in salite vertiginose o in discese mozzafiato, sfidando le leggi gravitazionali, sono loro le Formiche. Reperiscono...